5.9 C
Rome
lunedì, Dicembre 4, 2023
- Pubblicità -
notiziediritti umaniMatteo Renzi ha perso con la faccia una cassa per la carta...

Matteo Renzi ha perso con la faccia una cassa per la carta igienica, risarcirà un giornalista

INFORMATIVA: Alcuni degli articoli che pubblichiamo provengono da fonti non in lingua italiana e vengono tradotti automaticamente per facilitarne la lettura. Se vedete che non corrispondono o non sono scritti bene, potete sempre fare riferimento all'articolo originale, il cui link è solitamente in fondo all'articolo. Grazie per la vostra comprensione.

Marco Travalho riceverà dall’ex premier 42mila euro

Matteo Renzi ha perso la causa contro il giornalista Marco Travalho, che in diretta tv ha mostrato la carta igienica con la faccia dell’ex premier. È stata vista sullo sfondo di Travaglio, che è il caporedattore de “Il Fatto Quotidiano”, durante la sua inclusione per il programma “Tagada” sul canale televisivo La Sette. Il politico e attuale leader di “Italia Viva” dovrà risarcire il giornalista con 42mila euro. Altri oltre i 30mila euro più Iva dovranno pagare le spese processuali.

Renzi si era sentito colpito dal rotolo di carta igienica, per il quale ha intentato causa per “danni morali, esistenziali, patrimoniali e morali” e ha chiesto un risarcimento di mezzo milione di euro. Sullo scaffale, oltre al rotolo di carta ricordo, c’era anche un cartoncino con il volto dell’ex premier con una freccia di pericolo e la scritta “Escrementi umani con fumi”.

Il tribunale di Firenze ha stabilito che l’episodio in questione non ha portato alla diffamazione, anzi – lo stesso Renzi ha abusato dei mezzi legali. Secondo il giudice Suzanne Zanda, il rotolo di carta e la scheda erano appena visibili durante la trasmissione. Ecco perché non ci sono state reazioni sui social nelle ore successive. Fu solo il giorno dopo che un sito web italiano mostrò un’immagine ingrandita che mostrava il volto di Renzi sulla carta igienica. Tuttavia, simili rotoli “souvenir” con i volti dei politici sono stati venduti su “Amazon” e “eBay”. Nessuno ha mai portato un caso del genere, poiché si trattava di satira. È molto probabile che si tratti di un analogo rotolo di carta igienica regalato al giornalista Travalho, che ha deposto nella sua libreria personale insieme ad altri doni, ha sostenuto il giudice. Aggiunge anche che “la satira è un’espressione di libertà in una democrazia, e un politico deve sempre tollerarla, indipendentemente dal contesto della critica politica, e deve tener conto che sarà oggetto di caricature e paragoni beffardi”. Zanda scrive anche che “la satira dei politici è l’anima della democrazia – solo nei regimi totalitari è vietata ei politici non possono essere presentati in forma satirica e ridicolizzati”.

Tre anni fa, Renzi ha detto al lancio del suo libro che avrebbe fatto un elenco di tutti coloro, compreso il caporedattore di un giornale, contro i quali avrebbe intentato una causa per diffamazione. «Pagheranno caro e pagheranno tutto», disse allora l’ex premier.

Da un’altra testata giornalistica news de www.europeantimes.news

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Pubblicità -
- Pubblicità -Newspaper WordPress Theme

Contenuti esclusivi

Iscriviti oggi

OTTENERE L'ACCESSO ESCLUSIVO E COMPLETO AI CONTENUTI PREMIUM

SOSTENERE IL GIORNALISMO NON PROFIT

Get unlimited access to our EXCLUSIVE Content and our archive of subscriber stories.

- Pubblicità -Newspaper WordPress Theme

Articoli più recenti

Altri articoli

- Pubblicità -Newspaper WordPress Theme

INFORMATIVA: Alcuni degli articoli che pubblichiamo provengono da fonti non in lingua italiana e vengono tradotti automaticamente per facilitarne la lettura. Se vedete che non corrispondono o non sono scritti bene, potete sempre fare riferimento all'articolo originale, il cui link è solitamente in fondo all'articolo. Grazie per la vostra comprensione.