19.1 C
Rome
mercoledì, Aprile 24, 2024
- Pubblicità -
NewsPubblicato il rapporto sugli abusi sessuali della Chiesa portoghese

Pubblicato il rapporto sugli abusi sessuali della Chiesa portoghese

INFORMATIVA: Alcuni degli articoli che pubblichiamo provengono da fonti non in lingua italiana e vengono tradotti automaticamente per facilitarne la lettura. Se vedete che non corrispondono o non sono scritti bene, potete sempre fare riferimento all'articolo originale, il cui link è solitamente in fondo all'articolo. Grazie per la vostra comprensione.

Il rapporto finale della Commissione indipendente per lo studio degli abusi sessuali sui bambini nella Chiesa cattolica in Portogallo, rilascia testimonianze convalidate relative a casi di abusi avvenuti tra il 1950 e il 2022 e indica oltre 4.800 vittime.

Di Linda Bordoni

Reagendo al rapporto finale della Commissione indipendente incaricata di indagare sui casi di abusi sessuali su minori nella Chiesa cattolica in Portogallo, il presidente della Conferenza episcopale portoghese (CEP) ha detto che il suo primo pensiero è per le vittime, e il secondo per la Commissione nei confronti chi il Chiesa è grato per il suo lavoro competente, appassionato e umano.

La relazione in 8 punti della Commissione indica un numero minimo di 4815 vittime in 70 anni. L’organismo è stato istituito dalla Conferenza portoghese per esaminare gli abusi negli ultimi decenni.

Scuse

Il Vescovo Josè Ornelas ha detto che i risultati non saranno ignorati e ha lanciato un messaggio di rassicurazione alle vittime impegnandosi a lavorare per la trasparenza e la giustizia.

“Abbiamo sentito cose che non possiamo ignorare. È una situazione drammatica quella che stiamo vivendo”, ha detto, “facendo notare che la Conferenza episcopale non ha smentito le conseguenze dell’esito.

Ha chiesto perdono alle vittime e si è scusato perché la Chiesa non ha colto la portata del problema.

L’abuso sessuale su minori è un “crimine atroce”, ha detto Ornelas in una dichiarazione, aggiungendo: “È una ferita aperta che ci addolora e ci mette in imbarazzo”.

Alla conferenza stampa all’Università Cattolica del Portogallo, a Lisbona, erano presenti diversi esperti e leader cattolici, tra cui padre Hanz Zollner, membro della Pontificia Commissione per la Tutela dei Minori.

Il rapporto

Rilasciando il rapporto in una conferenza stampa, il coordinatore e presidente della Commissione, Pedro Strecht, ha affermato che sono state convalidate 512 testimonianze, su un totale di 564 ricevute, relative a casi verificatisi tra il 1950 e il 2022.

Ha spiegato che le testimonianze, presentate all’organizzazione tra gennaio e ottobre dello scorso anno, indicano una rete di vittime “molto più estesa”, calcolata in un “numero minimo, minimissimo di 4815 vittime”.

“Non è possibile quantificare il numero totale di reati”, ha affermato Strecht, dato che alcune vittime sono state abusate più volte.

Tuttavia, ha osservato che è importante “non confondere la parte con il tutto” e ha affermato che il numero di abusatori all’interno della Chiesa è “basso”. “La percentuale della sua esistenza, come praticata dai membri della Chiesa”, ha spiegato Strecht, “è molto piccola, sulla realtà del tema degli abusi sessuali sui minori in generale”,

Lavoro fatto con libertà

Strecht ha sottolineato che la Conferenza episcopale portoghese “ha sempre sostenuto” questo lavoro, e ha ringraziato tutte le vittime che “hanno osato dare voce al silenzio”.

Ha parlato di un lavoro svolto con “libertà”, riconosciuto necessario da diverse testimonianze.

Un totale di 25 casi sono stati passati ai pubblici ministeri, molti altri sono caduti fuori prescrizione.

I presunti aggressori ancora vivi saranno identificati e l’elenco dei loro nomi sarà inviato alla Chiesa cattolica e all’autorità giudiziaria entro la fine di febbraio.

La Commissione Indipendente cessa le funzioni per le quali era stata designata dalla CEP.

Strecht ha affermato che i suoi membri “sono giunti alla fine di questo lungo e anche doloroso lavoro con la sensazione di essere realizzati”, e ha sottolineato che “il dolore della verità fa male, ma ti rende libero”.

Il 3 marzo, a Fátima, è prevista un’assemblea plenaria straordinaria della CEP per analizzare il rapporto dell’IC.

Da un’altra testata giornalistica news de www.europeantimes.news

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Pubblicità -
- Pubblicità -Newspaper WordPress Theme

Contenuti esclusivi

Iscriviti oggi

OTTENERE L'ACCESSO ESCLUSIVO E COMPLETO AI CONTENUTI PREMIUM

SOSTENERE IL GIORNALISMO NON PROFIT

Get unlimited access to our EXCLUSIVE Content and our archive of subscriber stories.

- Pubblicità -Newspaper WordPress Theme

Articoli più recenti

Altri articoli

- Pubblicità -Newspaper WordPress Theme

INFORMATIVA: Alcuni degli articoli che pubblichiamo provengono da fonti non in lingua italiana e vengono tradotti automaticamente per facilitarne la lettura. Se vedete che non corrispondono o non sono scritti bene, potete sempre fare riferimento all'articolo originale, il cui link è solitamente in fondo all'articolo. Grazie per la vostra comprensione.