-9.6 C
Rome
domenica, Febbraio 25, 2024
- Pubblicità -
CanadaIl Canada eliminerà le morti per calore - Trudeau

Il Canada eliminerà le morti per calore – Trudeau

INFORMATIVA: Alcuni degli articoli che pubblichiamo provengono da fonti non in lingua italiana e vengono tradotti automaticamente per facilitarne la lettura. Se vedete che non corrispondono o non sono scritti bene, potete sempre fare riferimento all'articolo originale, il cui link è solitamente in fondo all'articolo. Grazie per la vostra comprensione.

Il governo di Trudeau afferma che il Canada eliminerà le morti per il caldo estremo mentre stabilisce nuovi obiettivi per combattere il cambiamento climatico

Il governo canadese ha svelato la sua nuova “strategia nazionale di adattamento”, riporta il Toronto Star, che include obiettivi come “eliminare tutte le morti per il caldo estremo entro il 2040 e fermare e invertire la distruzione della natura del Canada entro i prossimi sette anni”.

Il documento continua: “La strategia afferma inoltre che entro il 2026 il governo federale svilupperà nuove regole per incorporare considerazioni climatiche nei codici edilizi e stradali, entro il prossimo anno includerà fattori di resilienza climatica in tutti i nuovi programmi infrastrutturali federali, produrrà centinaia di nuovi mappe delle inondazioni ad alto rischio entro il 2028 e mirano a creare 15 nuovi parchi nazionali urbani entro il 2030.

In un discorso a una provincia che è stata colpita da inondazioni improvvise che hanno spazzato via le autostrade, una cupola di calore mortale che ha ucciso più di 600 persone e un incendio che ha ridotto in cenere la città di Layton nell’entroterra della Columbia Britannica due anni fa, il ministro dell’Ambiente Stephen Guilbeau ha detto, che non c’è dubbio che gli impatti del cambiamento climatico continueranno per i decenni a venire”.

Nel frattempo, Reuters riferisce che le emissioni degli incendi in Canada hanno raggiunto livelli record “mentre il fumo raggiunge l’Europa”.

Il notiziario aggiungeva: “Gli incendi boschivi che bruciano in vaste aree del Canada orientale e occidentale hanno rilasciato un record di 160 milioni di tonnellate di carbonio, ha dichiarato martedì l’ufficio di monitoraggio atmosferico Copernicus dell’UE”.

La stagione degli incendi di quest’anno è la peggiore nella storia del Canada, con circa 76.000 km quadrati (29.000 miglia quadrate) in fiamme nel Canada orientale e occidentale. È più dell’area totale bruciata nel 2016, 2019, 2020 e 2022, secondo il Canadian Interagency Center for Wildfires.

Separatamente, il Guardian riferisce che, più a sud, “l’ondata di caldo record che ha colpito parti del Texas, della Louisiana e del Messico è diventata almeno cinque volte più probabile a causa del cambiamento climatico indotto dall’uomo, hanno scoperto gli scienziati [from Climate Central ]segnando l’ultimo di una serie di recenti eventi di tipo cupola di calore estremo che hanno bruciato varie parti del mondo”.

Foto di Pixabay: https://www.pexels.com/photo/orange-fire-68768/

Da un’altra testata giornalistica news de www.europeantimes.news

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Pubblicità -
- Pubblicità -Newspaper WordPress Theme

Contenuti esclusivi

Iscriviti oggi

OTTENERE L'ACCESSO ESCLUSIVO E COMPLETO AI CONTENUTI PREMIUM

SOSTENERE IL GIORNALISMO NON PROFIT

Get unlimited access to our EXCLUSIVE Content and our archive of subscriber stories.

- Pubblicità -Newspaper WordPress Theme

Articoli più recenti

Altri articoli

- Pubblicità -Newspaper WordPress Theme

INFORMATIVA: Alcuni degli articoli che pubblichiamo provengono da fonti non in lingua italiana e vengono tradotti automaticamente per facilitarne la lettura. Se vedete che non corrispondono o non sono scritti bene, potete sempre fare riferimento all'articolo originale, il cui link è solitamente in fondo all'articolo. Grazie per la vostra comprensione.