19.1 C
Rome
mercoledì, Aprile 24, 2024
- Pubblicità -
breaking news.Resti di un'antica torre di avvistamento romana sono stati scoperti in Svizzera

Resti di un’antica torre di avvistamento romana sono stati scoperti in Svizzera

INFORMATIVA: Alcuni degli articoli che pubblichiamo provengono da fonti non in lingua italiana e vengono tradotti automaticamente per facilitarne la lettura. Se vedete che non corrispondono o non sono scritti bene, potete sempre fare riferimento all'articolo originale, il cui link è solitamente in fondo all'articolo. Grazie per la vostra comprensione.

Gli archeologi svizzeri che hanno condotto scavi esplorativi nella riserva naturale di Schaarenwald am Rhein all’inizio di quest’anno hanno scoperto l’ubicazione di un’antica torre di guardia romana.

Era un sito circondato da un fossato (forse ulteriormente rinforzato con una palizzata o altra struttura in legno), quasi quadrato, che misurava sette metri per sette, le cui pareti erano spesse circa un metro. Sembra che i romani costruirono questa struttura tra la fine del III e la fine del IV secolo per proteggere il confine settentrionale dell’impero dalle incursioni delle tribù germaniche. Lo si evince da un messaggio sul sito web del cantone svizzero di Turgovia. La torre esposta appartiene probabilmente al sistema di numerose fortificazioni costruite dai romani tra le moderne città di Basilea e Stein am Rhein – sul cosiddetto Alto Reno, che oggi corre in parte il confine tra Svizzera e Germania.

In precedenza, nella riserva di ricerca sono già stati rinvenuti i resti di una torre di osservazione, oltre ad altre testimonianze di residenza romana – ad esempio monete o tipici oggetti di equipaggiamento. Della recente scoperta, poco è sopravvissuto fino ai giorni nostri. Si tratta principalmente di residui di malta e di una piccola quantità di pietra. Il motivo è probabilmente che la struttura è stata successivamente demolita per riutilizzare il materiale da costruzione.

Ricordiamo che in Svizzera c’è anche la Montagna Proibita, che è collegata alla presenza romana qui – Pilatus.

La montagna prende il nome da Ponzio Pilato, il governatore romano che condannò a morte Gesù. Pertanto, per la popolazione locale, è spaventoso e misterioso, e le leggende dicono che sia abitato da spiriti e giganti. La leggenda narra che lo spirito del prefetto romano che condannò a morte Gesù si rifugiò in uno dei laghetti di montagna. Per anni il fantasma è stato accusato delle tempeste sulla montagna.

Nel 1387, la paura di lui indusse l’allora governo di Lucerna a vietare l’ascesa del Pilatus, e questo divieto non fu revocato fino a diversi secoli dopo.

Pilatus, noto anche come Mont Pilatus) è una montagna calcarea nella regione delle Alpi dell’Emmental, vicino al lago Firwald. È coronato da diverse vette, la più alta delle quali è il Tomlishorn (2128 m). Si trova a sud della città di Lucerna, da dove è facilmente raggiungibile.

Da un’altra testata giornalistica news de www.europeantimes.news

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Pubblicità -
- Pubblicità -Newspaper WordPress Theme

Contenuti esclusivi

Iscriviti oggi

OTTENERE L'ACCESSO ESCLUSIVO E COMPLETO AI CONTENUTI PREMIUM

SOSTENERE IL GIORNALISMO NON PROFIT

Get unlimited access to our EXCLUSIVE Content and our archive of subscriber stories.

- Pubblicità -Newspaper WordPress Theme

Articoli più recenti

Altri articoli

- Pubblicità -Newspaper WordPress Theme

INFORMATIVA: Alcuni degli articoli che pubblichiamo provengono da fonti non in lingua italiana e vengono tradotti automaticamente per facilitarne la lettura. Se vedete che non corrispondono o non sono scritti bene, potete sempre fare riferimento all'articolo originale, il cui link è solitamente in fondo all'articolo. Grazie per la vostra comprensione.