-6.3 C
Rome
mercoledì, Febbraio 21, 2024
- Pubblicità -
Scienze & AmbienteVantaggi della riduzione del rumore irradiato sott'acqua delle navi

Vantaggi della riduzione del rumore irradiato sott’acqua delle navi

INFORMATIVA: Alcuni degli articoli che pubblichiamo provengono da fonti non in lingua italiana e vengono tradotti automaticamente per facilitarne la lettura. Se vedete che non corrispondono o non sono scritti bene, potete sempre fare riferimento all'articolo originale, il cui link è solitamente in fondo all'articolo. Grazie per la vostra comprensione.


È stato avviato un nuovo studio dell’Università di Southampton per valutare la relazione tra le misure volte a migliorare l’efficienza energetica delle navi e le emissioni di rumore irradiato sottomarino.

Una Nave – foto illustrativa.

Una Nave – foto illustrativa. Credito immagine: Pixabay (licenza gratuita Pixabay)

Il rapporto è stato commissionato da Camera Internazionale di Spedizione (ICS) per evidenziare la sinergia tra i due mentre le navi si muovono nell’acqua.

Il rumore irradiato sottomarino è il rumore involontario generato dalle navi. Gli studi hanno scoperto che le emissioni di rumore irradiato sottomarino, note come URN, generate dalla navigazione possono ostacolare la vita marina, in particolare i mammiferi marini, sia a breve che a lungo termine.

IL marittimo l’industria sta procedendo con la riduzione dei gas serra per raggiungere lo zero delle emissioni nette entro il 2050.

Il nuovo studio esamina le iniziative e le strategie dell’Organizzazione marittima internazionale (IMO) per la decarbonizzazione del settore marittimo e identifica le misure e gli strumenti disponibili che possono contribuire ad accelerare la transizione.

Il professore di Fluidodinamica marittima Stephen Turnock fa parte del Istituto marino e marittimo dell’Università di Southampton (SMMI)che fornisce conoscenze leader a livello mondiale su tutti gli aspetti del settore marittimo, dalla sicurezza e l’efficienza delle navi, all’energia rinnovabile, alle prestazioni degli yacht a vela, alle scienze ambientali, al diritto marittimo e alle tecnologie di decarbonizzazione.

Ha affermato: “Il rapporto commissionato dall’ICS mostra che il trasporto marittimo ha l’opportunità di abbracciare tecnologie di efficienza energetica che contribuiranno sia a garantire il raggiungimento dei suoi obiettivi essenziali di riduzione delle emissioni di gas serra, sia a ridurre il rumore irradiato sottomarino.

“Nel complesso, il rapporto dovrebbe aiutare nelle scelte da fare per la progettazione e il funzionamento futuri delle navi che riducano l’impatto ambientale complessivo della navigazione marittima”.

L’International Chamber of Shipping (ICS) è la principale associazione commerciale internazionale degli armatori e degli operatori di navi mercantili, che rappresenta tutti i settori e i traffici e oltre l’80% della flotta mercantile mondiale.

Lo studio commissionato dall’ICS evidenzia l’opportunità di invertire la tendenza al rialzo degli URN sfruttando queste sinergie.

Chris Waddington, direttore tecnico dell’International Chamber of Shipping, ha affermato che ICS accoglie con favore il rapporto e ha aggiunto: “Riconosce che la maggior parte delle misure di efficienza energetica ridurranno anche l’URN, e quindi presenta una situazione vantaggiosa per gli armatori”.

Leggi il rapporto su www.ics-shipping.org.

Fonte: Università di Southampton



Da un’altra testata giornalistica. news de www.technology.org

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Pubblicità -
- Pubblicità -Newspaper WordPress Theme

Contenuti esclusivi

Iscriviti oggi

OTTENERE L'ACCESSO ESCLUSIVO E COMPLETO AI CONTENUTI PREMIUM

SOSTENERE IL GIORNALISMO NON PROFIT

Get unlimited access to our EXCLUSIVE Content and our archive of subscriber stories.

- Pubblicità -Newspaper WordPress Theme

Articoli più recenti

Altri articoli

- Pubblicità -Newspaper WordPress Theme

INFORMATIVA: Alcuni degli articoli che pubblichiamo provengono da fonti non in lingua italiana e vengono tradotti automaticamente per facilitarne la lettura. Se vedete che non corrispondono o non sono scritti bene, potete sempre fare riferimento all'articolo originale, il cui link è solitamente in fondo all'articolo. Grazie per la vostra comprensione.