-6.3 C
Rome
mercoledì, Febbraio 21, 2024
- Pubblicità -
Scienze & AmbienteIl nuovo drone jet Shahed-238 Kamikaze ha molta tecnologia occidentale

Il nuovo drone jet Shahed-238 Kamikaze ha molta tecnologia occidentale

INFORMATIVA: Alcuni degli articoli che pubblichiamo provengono da fonti non in lingua italiana e vengono tradotti automaticamente per facilitarne la lettura. Se vedete che non corrispondono o non sono scritti bene, potete sempre fare riferimento all'articolo originale, il cui link è solitamente in fondo all'articolo. Grazie per la vostra comprensione.


Il nuovo drone jet kamikaze Shahed-238, introdotto in Iran lo scorso novembre, è già stato utilizzato per attaccare l’Ucraina. È molto più veloce del suo fratello a elica Shahed-136 – può raggiungere i 500-520 km/h. Quest’anno questi droni sono già stati utilizzati per attaccare l’Ucraina e, ovviamente, hanno suscitato la curiosità degli esperti di sistemi d’arma ed elettronica. Lo Shahed-238 dovrebbe interessare anche agli esperti di sanzioni internazionali.

Lo Shahed-238 è un nuovo drone iraniano a reazione.  È un tipo di munizione vagante, un’alternativa più economica ai missili da crociera.

Lo Shahed-238 è un nuovo drone iraniano a reazione. È un tipo di munizione vagante, un’alternativa più economica ai missili da crociera. Credito immagine: focus.ua via Wikimedia

La Russia non è un paese ad alta tecnologia e quindi acquista armi a basso costo dall’Iran e dalla Corea del Nord. Tutti questi amici sono presenti in tutte le liste occidentali di sanzioni economiche. Non dovresti pensare che Shahed-238 sia un’arma ad alta tecnologia particolarmente avanzata. È semplicemente un’alternativa più economica ai missili da crociera. Ma ha ancora bisogno di una tecnologia di qualità per funzionare.

Sì, il motore a reazione è più caldo, quindi teoricamente dovrebbe essere più facile per i missili a ricerca IR individuare lo Shahed-238 rispetto allo Shahed-136 a elica. I missili di difesa aerea, inclusi i MANPADS, possono facilmente abbattere un drone a reazione. Inoltre, si ipotizza che lo Shahed-238 non abbia un’autonomia così lunga come il suo fratello più semplice ed è inevitabilmente molto più costoso da produrre. Ma causerà comunque problemi all’Ucraina.

I difensori dell’Ucraina abbattono molti Shahed-136 economici con mitragliatrici antiaeree – lo Shahed-238 a reazione potrebbe essere troppo veloce per questo. Potrebbero dover sprecare preziose risorse di difesa aerea missilistica, che sono molto limitate. E questo è esattamente ciò che la Russia vuole: esaurire, indebolire le capacità di difesa aerea dell’Ucraina e impedire all’Ucraina di dedicare i suoi migliori sistemi di difesa aerea alla copertura del fronte. Se l’Ucraina usa i suoi migliori sistemi di difesa aerea per difendere Kiev, non può spingerli più vicino alle regioni di confine o al fronte.

L’Ucraina ha già abbattuto diversi droni a reazione Shahed-238, raccolto i loro detriti e analizzati. I risultati di tale analisi sono pubblicato da Difesa Expressma in un’immagine semplificata appaiono così:

Lo Shahed-238 utilizza un motore turbogetto TJ150 della società ceca Velká Bíteš. Il sistema di navigazione del drone si basa su un array di quattro antenne TW1721 prodotto dalla canadese Tallysman. Il segnale di navigazione satellitare viene elaborato da chip delle società statunitensi Analog Devices e Intel. I prodotti dell’azienda svizzera STMicroelectronics si occupano della navigazione inerziale. Nel drone Shahed-238 sono stati rinvenuti anche componenti di altre aziende occidentali.

Come è successo? Tutti questi componenti sono facilmente disponibili nel mercato civile. Puoi andare online e acquistarne alcuni. Questi componenti non entreranno in Iran a causa delle sanzioni, ma è facile inventarsi qualcosa tramite società terze. Forse anche i turisti iraniani portano qualcosa a casa – chi lo sa? Il fatto è che la Russia sta attaccando le città ucraine con droni iraniani realizzati con componenti occidentali: quel mondo è così piccolo e le sanzioni al suo interno sono così piccole.

Scritto da Povilas M.

Fonti: Defense-ua.com, Wikipedia




Da un’altra testata giornalistica. news de www.technology.org

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Pubblicità -
- Pubblicità -Newspaper WordPress Theme

Contenuti esclusivi

Iscriviti oggi

OTTENERE L'ACCESSO ESCLUSIVO E COMPLETO AI CONTENUTI PREMIUM

SOSTENERE IL GIORNALISMO NON PROFIT

Get unlimited access to our EXCLUSIVE Content and our archive of subscriber stories.

- Pubblicità -Newspaper WordPress Theme

Articoli più recenti

Altri articoli

- Pubblicità -Newspaper WordPress Theme

INFORMATIVA: Alcuni degli articoli che pubblichiamo provengono da fonti non in lingua italiana e vengono tradotti automaticamente per facilitarne la lettura. Se vedete che non corrispondono o non sono scritti bene, potete sempre fare riferimento all'articolo originale, il cui link è solitamente in fondo all'articolo. Grazie per la vostra comprensione.